Home » Green Week: le fabbriche della sostenibilità.

Green Week: le fabbriche della sostenibilità.

E’ la sostenibilità la strada verso l’innovazione e la crescita delle aziende. Energia, paesaggio, trasporti, architettura, economia e sviluppo sostenibile sono sempre più legati tra loro.

Su questi temi quest’anno si confronterà la Green Week delle Venezie (dal 17 al 22 febbraio), entrando nei luoghi di eccellenza della produzione green. Venezia, Trento, Treviso, Vicenza, Padova, Belluno: un viaggio alla scoperta delle eccellenze del territorio e dei diversi aspetti della sostenibilità. «Lo sviluppo sostenibile è la chiave di svolta per la sopravvivenza e la crescita delle aziende – fa notare Filiberto Zovico, direttore Green Week e editore VeneziePost – . Al di là della retorica del green, le aziende hanno di fronte un problema di competitività. E una delle principali chiavi su cui si gioca la competitività è proprio la sostenibilità.

Non è solo una questione etica, quindi». Questa edizione della manifestazione, che mette l’impresa al centro della rivoluzione green, porterà a scoprire tutte le novità dal punto di vista della tecnologia e dell’innovazione, con un tour tra le eccellenze del Nordest, le «fabbriche della sostenibilità». «Territori apparentemente marginali possono rinascere grazie all’intreccio tra manifattura, cultura, sostenibilità – sottolinea Filiberto Zovico – . Il luogo di appartenenza può essere un elemento di aiuto competitivo».

Riferimento simbolo per la partenza di questo ideale tour tra le fabbriche della sostenibilità, sarà Venezia, con il Mose, la più grande opera idraulica a servizio della tutela di Venezia e della Laguna mai costruita in Europa. Una sfida interessante da capire e studiare. Perchè la scelta del Mose proprio ora che è al centro di scandali e indagini? «Perchè al di là di ciò che è successo, il Mose è e resta la più importante opera di ingegneria idraulica al mondo – chiarisce Zovico – . E’ un’opera all’avanguardia, un’eccellenza da conoscere. Da Venezia ci si muoverà in un viaggio alla scoperta dei diversi aspetti della sostenibilità, attraverso imprese e luoghi significativi del produrre sostenibile». Centrale anche il tema dei rifiuti, che trova spazio nella Green Week con una delle eccellenze europee che ha il Veneto, Contarina di Treviso, impegnato ora nella nuova sfida di riciclare il non riciclabile. Produzione green protagonista in due aree diverse, ma unificate dalla cultura della sostenibilità: una è il Camposampierese dove, nel Comune di Trebaseleghe, si potranno visitare aziende all’avanguardia in tema di sostenibilità e dove si svolgerà la quarta edizione del «Premio Radical Green», riconoscimento alle sei aziende più innovative in questo settore.

L’altra area è Belluno, provincia industriale dove il tema della montagna e del produrre sarà analizzato a partire dalle esperienze di valorizzazione ambientale e culturale. La Green Week si concluderà poi tornando a quel territorio veneto che non è solo terra di capannoni, ma di grandi bellezze, con una visita al Parco dei Colli Euganei, in provincia di Padova. «Green Week delle Venezie» è un grande evento che guarda con attenzione particolare al coinvolgimento dei giovani delle Università italiane, per offrire un’occasione di incontro, scambio e formazione. Un numero selezionato di studenti  universitari avrà la possibilità di candidarsi alle borse di soggiorno. Il tour proposto permetterà agli studenti di partecipare a conferenze e incontri con specialisti e imprenditori all’avanguardia, che hanno fatto della sostenibilità un fattore competitivo. Il percorso in pullman prevede tappe per visitare le aziende più innovative, conoscere le tecnologie e i prodotti che segneranno il futuro nei diversi settori di impresa, da quello del riciclo a quello dell’abitare sostenibile, dal riscaldamento alla gestione dei metalli. Aziende e paesaggio non possono prescindere, la sinergia dev’essere assoluta per garantire quella sostenibilità che è il focus della kermesse di quest’anno. Ecco allora tra i fiori all’occhiello di questa edizione, il verde urbano, come elemento centrale nella progettazione del paesaggio. Da questa consapevolezza nasce il concorso internazionale «Flormart Garden Show», presentato da Flormart, il salone del florovivaismo e giardinaggio, in programma alla Fiera a Padova dal 9 all’11 settembre. Il concorso internazionale e il Salone Flormart della Fiera di Padova saranno presentati nell’ambito della « Green Week delle Venezie».

Una sfida legata a doppio filo alla riflessione sul futuro delle nostre città e sulla necessità di invertire la rotta per abbracciare modelli urbanistici più sostenibili. Tanti gli aspetti da approfondire nella «Green Week delle Venezie»: sei giorni di confronto, analisi, conoscenza perché la «scommessa Nordest» si trasformi in una sfida imprenditoriale vincente, sia dal punto di vista della competitività che dello sviluppo sostenibile.

Da: Il Corriere del Veneto, 16 Febbraio 2015 – di Francesca Visentin