“Green Week” dal 25 febbraio 60 eventi in città

Corriere del Trentino

Torna dal 25 al 27 febbraio il tour della Green Week, il più importante appuntamento nazionale dedicato alla sostenibilità. Dal 27 febbraio al 1 marzo a Trento svolgerà il Festival della Green Economy: 300 relatori, 60 eventi, 50 imprenditori e 6 sezioni tematiche. Promosso da ItalyPost, Fondazione Symbola, Buone Notizie del Corriere della Sera, Università di Trento, Comune di Trento e Comune di Rovereto, Muse, Fbk, Fem, in collaborazione con la Commissione europea e il sostegno di Lago spa in veste di main partner, il festival triplica la sua dimensione, con 300 relatori, tra i più importanti esponenti dell’economia, della finanza, e delle istituzioni attenti ai temi della sostenibilità, per affrontare le questioni cruciali dell’economia verde in 60 eventi.

La kermesse da quest’anno vedrà un’importante novità: per la prima volta si articolerà in una parte generale – cambiamento climatico, energia rinnovabile, sfida della sostenibilità per le imprese, svolta sostenibile del capitalismo – cui si affiancheranno sei cicli composti ciascuno da sette incontri, che si svolgeranno tra il 28 e 29 febbraio. Tra gli ospiti dell’edizione di quest’anno, dopo l’anteprima a Rovereto il 27 febbraio e che vedrà protagonista Renato Mazzoncini, docente di Mobilty Infrastructure and Services al Politecnico di Milano, il festival vedrà protagonisti grandi nomi come Enrico Giovannini, portavoce ASviS e docente di statistica economica all’Università di Roma Tor Vergata, suor Alessandra Smerilli, consigliere dello Stato della Città del Vaticano, Ermete Realacci e Fabio Renzi, presidente e segretario generale Fondazione Symbola, Aldo Bonomi, sociologo e direttore AAster, Antonio Calabrò, direttore Fondazione Pirelli e vicepresidente Assolombarda, Stefano Micelli, docente di Economia all’Università Ca’ Foscari e presidente di Progetto Manifattura, ma anche importanti imprenditori impegnati nello sviluppo di prodotti o processi sostenibili, oltre ai protagonisti della finanza sostenibile, importanti nomi del mondo dell’architettura, docenti delle più importanti Università e giovani ricercatori che stanno sviluppando una ricerca nel settore.