Antonio
Calabrò

E' nato a Patti (Messina) il 22 aprile 1950. Ha vissuto, studiato e lavorato a lungo a Palermo. Dall’inizio del 1986 vive e lavora a Milano.


Attualmente è Senior Advisor Cultura della Pirelli, Direttore e Consigliere delegato della Fondazione Pirelli, dopo essere stato Direttore Affari Istituzionali e Relazioni Esterne del Gruppo.


E’ Vice Presidente di Assolombarda, di Museimpresa, del Centro per la Cultura d’Impresa e Presidente della Società Editrice Il Cittadino. E’ Consigliere di Amministrazione dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, Nomisma, Touring Club Italiano, Orchestra Verdi, Fondazione Teatro Parenti, Camera Arbitrale della Camera di Commercio di Milano e dei board di numerose altre società e Fondazioni (Aspen Institute Italia, Unicredit Lombardia, Fondazione Garrone, Fondazione Unipolis, Collegio di Milano, Alma Graduate School di Bologna). E’ stato consigliere di Fondazione HangarBicocca, dell’Università di Genova e della Triennale di Milano. Fino al 2016 è stato Responsabile del Gruppo Cultura di Confindustria.


Scrive di libri la domenica su “Il Giorno”, “Il Piccolo”, il “Giornale di Sicilia”, “La Nuova Sardegna” e di cultura d’impresa sull’”Huffington Post”.


E’ stato direttore editoriale del gruppo “Il Sole 24 Ore” e vice direttore del quotidiano, ha diretto l’agenzia di stampa Apcom, il settimanale “Lettera Finanziaria” e il mensile “Ventiquattro”. Ha lavorato a “La Repubblica”, “Il Mondo” e “L’Ora” e ha collaborato con “Panorama”, “L’Europeo” e “Paese Sera”.


Insegna all’Università Cattolica di Milano.


Tra le sue pubblicazioni: “Da via Stalingrado a Piazza Affari. Storia dell’Unipol” (con Marcella Gabbiano, 1988); “La morte ha fatto cento” (1996); “Dissensi” (2002); “Agnelli – Una Storia Italiana” (2004); “Intervista ai capitalisti” (2005); “Orgoglio industriale” (2009); “Cuore di Cactus” (2010); “Banderaintes” (con Carlo Calabrò, 2011), “Il riscatto – L’Italia e gli investimenti internazionali” (con Nani Beccalli Falco, 2012); “La morale del tornio” (2015), “I mille morti di Palermo” (2016) e “L’impresa riformista. Lavoro, innovazione, benessere, inclusione” (2019). Inoltre, ha curato le raccolte di saggi: “L’alba della Sicilia” (1996); “Un viaggio imperfetto” (1999); “Frontiere” (2000); “Il capitale” (2001); “Mercati” (2002).
venerdì 1 marzo 2019 / ore 11:00 - 12:45
Palazzo Paolo Prodi (Dipartimento di Lettere), Auditorium
Cerimonia di inaugurazione / Competere, innovare, includere: la green economy tra local e global
Saluti istituzionali
Alessandro Andreatta, sindaco di Trento
Sergio Anzelini, presidente Trentino Sviluppo
Luigi Crema, responsabile Unità area ARES FBK-Fondazione Bruno Kessler
Michele Lanzinger, direttore MUSE-Museo delle Scienze
Intervengono
Antonio Calabrò, vicepresidente Assolombarda, autore del libro “L’impresa riformista” (Egea)
Paolo Collini, rettore Università di Trento
Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola
Andrea Segrè, presidente Fondazione Edmund Mach
Conduce
Elisabetta Soglio, responsabile Buone Notizie-Corriere della Sera