Carlo
Santulli

Professore associato in scienza e tecnologia dei materiali all’Università di Camerino dal 2012, dove insegna tecnologia dei materiali e sperimentazione di materiali innovativi per il design nel corso di design industriale ed ambientale. Laureato in ingegneria chimica indirizzo materiali (Sapienza 1991), in lettere (Sapienza 2001), PhD in materials science and engineering (Liverpool 2000), master in environmental decision making (Open University 2004). "Cervello di rientro" dal Regno Unito nel 2006.


I suoi principali interessi di ricerca sono su materiali compositi, controllo non distruttivo, fibre naturali, sostenibilità dei materiali, rivalorizzazione degli scarti e biomimetica. Ha circa 30 anni di esperienza in questo campo, avendo lavorato presso Università di Roma - La Sapienza, Centro Comune di Ricerca di Ispra, University of Liverpool, University of Nottingham, University of Reading e Seconda Università di Napoli. E’ stato anche ricercatore invitato presso Katholieke Universiteit Leuven, Ecole des Mines de Saint Etienne, Université de Rouen, Università di Bologna ed Universiti Teknologi Malaysia. Ha oltre 250 pubblicazioni scientifiche, compreso un libro divulgativo sulla biomimetica (con Luigi Milani: “Biomimetica: la lezione della natura”): svolge anche attività di disseminazione di tematiche connesse ai temi ambientali e della sostenibilità in scuole ed altri contesti.
giovedì 28 febbraio 2019 / ore 18:00 - 19:15
Palazzo Piomarta, Aula Magna
Evento di anticipazione / Seta tech. La nuova via della seta
Saluti Istituzionali
Mauro Casotto, direttore operativo Trentino Sviluppo
Francesco Valduga, sindaco di Rovereto
Intervengono
Sergio Calò, direttore Venetian Heritage Cluster
Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola
Carlo Santulli, autore di "Biomimetica" (Ciesse Edizioni)
Sergio Tamborini, amministratore delegato Ratti
In collegamento audio
Gunter Pauli, autore di "Economia in 3D" (Edizioni Ambiente)
Modera
Elena Comelli, giornalista Corriere della Sera