Casimira
Grandi
Insegna Storia sociale contemporanea presso il Dipartimento di sociologia e Ricerca Sociale di UNITN. La sua attività di ricerca è caratterizzata dall’approccio transdisciplinare - comparativo, che delinea un percorso fondato sulla microanalisi in funzione di macrocomparazioni, innovativo approccio ispirato da new heritage perspective. Perseguendo l’obiettivo di individuare la genetica/disgenetica sociale ha studiato la “costruzione della memoria etica”, assecondando una metodologia che consente di indagare i rapporti ancestrali in funzione dell’interezza dei tempi, per affrontare la cesura tra storia e futuro nel mondo globale e cogliere la forza della coesione che salda storicamente le culture della Terra nella tutela ambientale. La riflessione sull’interalité  passato-presente-futuro del pianeta è stata quindi affrontata perseguendo la traduzione delle tradizioni per coerente adesione ai tempi di vita, non ultimo intesa  quale tutela esistenziale nell’attuale geoeconomia del cibo.
sabato 2 marzo 2019 / ore 11:30 - 12:45
Palazzo di Sociologia, Aula Kessler
Sostenibilità ambientale e sostenibilità esistenziale
Intervengono
Casimira Grandi, docente di Storia sociale contemporanea Università di Trento
Giorgio Martini, farmacista, biologo nutrizionista
Marco Passerini, docente di Micoterapia Università degli studi di Siena
Giorgio Perini, naturalista
Lucia Rodler, docente di letteratura, pregiudizi e stereotipi Università di Trento
Jeronimo Treccani, giurista, docente Universidade Federal Do Parà (BR)
Modera
Maurizio Grandi, direttore Centro la Torre Torino