Giancarlo
Dani
Giancarlo Dani è Presidente e Amministratore Delegato della Dani S.p.A.. L’azienda, nata come piccola conceria a conduzione familiare negli anni ’50, è oggi fornitrice di pellami di alta qualità per prestigiosi marchi dei settori automotive, arredamento, calzatura e pelletteria. Giancarlo Dani, nei quaranta anni d’operato alla guida dell’azienda, ha saputo trasformare la conceria da impresa in conto terzi ad una delle più significative realtà italiane del settore. La Dani oggi può contare su: 1.200 dipendenti che originano 180.000.000 € di fatturato, di cui il 75% all’esportazione, 3 concerie a ciclo completo in Italia, 3 stabilimenti esteri per le operazioni di taglio e cucito delle pelli finite, 2 sedi commerciali negli Stati Uniti ed in Cina, 2 magazzini Instant Service in Italia e Stati Uniti.

Fondamentale il suo ruolo anche nell'affermarsi dell'idea di sostenibilità all'interno dell'azienda. Un’idea di impresa in cui coesistono, alimentandosi reciprocamente, inclusione sociale e territoriale, salvaguardia delle risorse naturali e redditività degli investimenti. Un impegno espresso chiaramente nel logo: “Sustainable leather”. Ad orientare le scelte strategiche, i comportamenti quotidiani e le proposte ai clienti. Attivo anche a livello associativo, Giancarlo Dani è Presidente di “Utiac” (che raccoglie gli utenti industriali allacciati al depuratore di Arzignano) e Consigliere di UNIC (Unione Nazionale Industria Conciaria).

Nel biennio 2007-2009 è stato nominato Presidente dell’ “Associazione Italiana Chimici del Cuoio”. Giancarlo Dani è inoltre: • socio fondatore della ONLUS “Città di Arzignano”, fondazione collegata all’Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Ovest Vicentino della Regione Veneto che, grazie a 10 imprenditori, sostiene la raccolta fondi a favore di specifici strumenti ospedalieri • socio della Fondazione “Altre Parole” che ha lo scopo di di accompagnare chi è colpito dal cancro in un percorso di vicinanza che si affianca alle cure mediche ed al progresso scientifico, nella consapevolezza dell’unitarietà e dell’unicità delle persone.
sabato 2 marzo 2019 / ore 10:00 - 11:15
Palazzo Geremia, Salone di Rappresentanza
Dalla filiera dell’umido alle materie nobili: un caso di economia circolare
Introduce
Giacomo Zorzi, direzione sede Veneto UNIC-Concerie Italiane
Intervengono
Claudio Bortolati, amministratore con delega Ricerca e Sviluppo GSC Group
Giancarlo Dani, presidente e amministratore delegato Dani
Clizia Franceschi, responsabile Ricerca & Sviluppo Ilsa
Modera
Antonio Maconi, curatore Green Week