Mario
Varesco
Dal 1988 al 1992 collabora presso lo studio Design Group Italia di Milano, partecipando alla progettazione di diversi prodotti tra cui : telefoni per Alcatel, apparecchiature elettroniche per Siemens , complementi d' arredo per Magis. Dal 1989 è responsabile di un complesso progetti di interruttori industriali per ABB Sace. Nel 1993 si trasferisce a Bressanone presso lo studio MM Design di cui diventa contitolare. Dal 1995 diventa responsabile per lo sviluppo dei prodotti Smeg, svolgendo attività di progettazione e coordinamento tra i vari reparti dell’ azienda. Lo studio si occupa esclusivamente di design industriale e di engineering e opera in spirito di teamwork a livello internazionale in diversi settori della produzione.

Tra le sue realizzazioni più importanti: scarponi da snowboard e attacchi per l’industria americana Burton; maniglie per l’industria tedesca Hoppe; scarponi da sci per l’industria austriaca Kneissl-Dachstein; attrezzi per giardinaggio per l’industria giapponese Golden Star; macchine da caffè superautomatiche per l’industria italiana Faema ; apparecchiature elettromedicali per il gruppo spagnolo Instrumentation Laboratory ; attrezzatura sportiva per alpinismo per l’ azienda tedesca Salewa ; elettrodomestici per l’ italiana Smeg e distributori automatici di caffè per Illy.

Dal 2008 svolge un lavoro di consulenza prodotto presso l’azienda dalbello disegnando Prodotti per tutta la collezione e definisce insieme all’azienda strategia di prodotto. Dal 2013 e consulente Geox per la strategia nuovi prodotti,e Consulente in ambito cost reduction macchine impacchetamento per il cliente Tetrapak international. Dal 2014 consulente sviluppo prodotti Salewa mountaneering. Nel 1988 partecipa alla mostra organizzata presso la Triennale di Milano con un progetto dal titolo "Simulatore metropolitano", in collaborazione con Denis Santachiara e Franco Raggi. Nel 1991 vince il Compasso d'Oro con lo studio Design Group Italia con il progetto di interruttori industriali ABB Sace.

Nel 1998 vince il premio Forma Forum a Bolzano con il progetto : Rampone da ghiaccio Nel 1999 vince il premio IF ad Hannover con i progetti : Moschettone da via ferrata e Rampone da ghiaccio Nel 1999 vince il premio Good Design a Tokyo con il progetto: Moschettone da via ferrata. Nel 2000 vince il premio Forma Forum a Bolzano con il progetto : Forbice da infilare. Nel 2002 Selezione ADI Design Index - Milano per l' apparecchiatura di controllo Goldeneye Nel 2002 Selezione ADI Design Index - Milano per la stazione multimediale Station Globe Nel 2004 Selezione ADI Design Index - Milano per il sistema di pulizia Gioel Nel 2005 vince il premio Intel Design a Milano con il progetto : Giravolta, avvolgitore per sonde da elettricista. Nel 2005 vince il premio Reddot a Essen con il progetto Gioel G401, sistema di pulizia con modulo vapore.

Nel 2005 Selezione ADI Design Index - Milano con il progetto : Promed 400, un innovativo sistema di sedute per il bagno destinato alle persone con difficoltà motorie. Nel 2011 vince il premio Best of the Best Reddot con la macchina Da caffè Y1 Illy Nel 2012 vince il Premio dei Premi istituito dal Presidente della Repubblica Italiana premiato in Senato dal Presidente del Senato e Ministro Innovazione Nel 2014 vince il Compasso d'Oro con lo scarpone Masterlite Garmont. DAL 2014 fonda ed è socio di maggioranza di MFOR Mind Forward . Svolge la parte di indirizzo strategico e di direzione dello studio come figura di Head of design MFOR, studio di consulenza per il design, lo sviluppo di prodotto e lo sviluppo di strategie di brand, nasce nel 2014 dall’unione di alcuni imprenditori e creativi provenienti dai settori del design e della comunicazione.

Ha sede a Bolzano e a Milano. Persegue l’obiettivo di proporre un servizio integrato di alto livello professionale. Gestisce ogni progetto con la massima cura per il dettaglio e propone soluzioni innovative in termini di ricerca materiali, analisi ergonomiche e di funzionalità, sviluppo creativo ed ingegneristico che permettono di creare un alto valore aggiunto per il Committente. Integrando la parte di sviluppo prodotto con la comunicazione, MFOR sviluppa anche strategie di brand per una più efficace comunicazione aziendale in partnership con l’agenzia di comunicazione Lifecircus.

Dal 1991 al 1992 è assistente alla docenza presso l' Istituto Europeo di Design per un progetto sulla disabilità con Gianni Arduini. Nel 1993 incaricato dall’ Istituto Europeo di Design a Milano della docenza per il workshop progettuale sul tema “ Casa-Ufficio “, una interpretazione sulle nuove esigenze delle persone che lavorano nell’ ambiente di casa : il telelavoro. Dal 1997 al 1999 è incaricato dall’ Arbeiterkammer del Vorarlberg (Austria) della docenza a quadri e dirigenti su temi inerenti il design industriale : strategie e opportunità per innovare e aprire a nuovi mercati . Dal 1998 ad oggi è docente di seminari e workshop presso l’ Accademia di Design di Bolzano dove ha tenuto seminari sul colore, sulla percezione cromatica, sulla luce e sulle trasparenze.

Ha tenuto inoltre workshop di Step Design con alcuni temi di progetto tra cui : 1998 Lo schizzo, il rendering e le tecniche di rappresentazione 1999 Tecnologie dei materiali e sistemi costruttivi attraverso l’ osservazione degli oggetti di uso comune. 2004 Workshop progettuale in collaborazione con Zanussi Electrolux presso l' IUAV facolta di disegno industriale a Treviso. 2005 Docenza per Master in Design Medicale organizzato dall’IUAV di Venezia in collaborazione con l’ASL e dedicato ad architetti e progettisti, dal tema “Telemedicina”. 2006 -2008 Responsabile del comitato direttivo del Master in Design Medicale con attività di coordinamento didattico.
sabato 29 Febbraio 2020 / ore 11:30 - 12:45
UniCredit, Sala Virtus et Voluptas
DESIGN E ARCHITETTURA: L’EVOLUZIONE DEI MATERIALI IN PROSPETTIVA GREEN
Intervengono
Paolo Cesana, direttore marketing Refin Ceramiche - Gruppo Concorde
Emilio Genovesi, amministratore delegato MaterialConnexion
Stefano Rossi, docente di Product Design Università di Trento
Mario Varesco, direttore creativo MFOR
Conduce
Daniele Benfanti, giornalista professionista