Nicola
Tamanini
Nasce a Trento il 31/10/1991. Dopo la maturità scientifica, nel 2010 si iscrive a Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio a Trento. Durante il corso di laurea triennale, il seminario CIVIC.A.S. gli apre una finestra sul mondo della cooperazione internazionale. Grazie al programma Erasmus+, frequenta il primo anno di magistrale presso la Technische Universität Dresden (Germania), in un ambiente stimolante in quanto i corsi erano rivolti a studenti provenienti da Paesi emergenti. Nicola prosegue la sua formazione a Trento scegliendo il percorso “Progettazione integrata dell'ambiente e del territorio nei contesti di cooperazione internazionale”. Nell’estate del 2016, assieme a undici colleghi studenti e a due docenti, si reca in Repubblica Dominicana per uno stage di progetto sulla gestione delle risorse idriche in una comunità rurale dell’entroterra dominicano. Questa prima esperienza sul campo accresce il suo interesse per l’ingegneria applicata a contesti emergenti. L’anno successivo trascorre con un collega un periodo di ricerca tesi di tre mesi in Tanzania, occupandosi del sistema di trattamento delle acque reflue della scuola superiore di Msolwa, una comunità rurale dell’entroterra tanzaniano. Lo studio della situazione attuale di tale sistema, assieme alla proposta di migliorie allo stesso, hanno costituito gli argomenti per la discussione della tesi, avvenuta a marzo 2018. A luglio 2018 ottiene l’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere Civile e Ambientale. A dicembre è selezionato come collaboratore dell’Università di Trento per il progetto «Moins de déchets, plus d’opportunités: l’économie verte au service de MPME de Ouagadougou (Burkina Faso)». Sotto la guida del Prof. M. Ragazzi, per i prossimi mesi Nicola si occuperà dello studio delle prestazioni del sistema di gestione dei rifiuti di Ouagadogou, con un occhio di riguardo ai rifiuti pericolosi. Nel tempo libero si dedica, tra l’altro, allo studio della micologia.
sabato 2 marzo 2019 / ore 09:30 - 18:00
Palazzo Paolo Prodi (Dipartimento di Lettere), Aula 1
Seconda giornata della sostenibilità ambientale in UniTrento
Ore 9.30 | INTRODUZIONE
Introduce
Marco Ragazzi, docente di Ingegneria Sanitaria-Ambientale, delegato rettorale alla Sostenibilità ambientale Università di Trento
Ore 9.45 | ESPERIENZE DI RICERCA E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE
Intervengono
Paolo Baggio, docente di Fisica tecnica, direttore vicario del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica Università di Trento
Lorenzo Giovannini, ricercatore, esperto di meteorologia e fisica dell'atmosfera Università di Trento
Rossano Albatici, docente di Architettura tecnica, esperto in comfort ambientale e progettazione bioclimatica Università di Trento
Ore 12 | LA RETE DELLE UNIVERSITÀ PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE
Interviene
Vincenzo Torretta, docente di Ingegneria Sanitaria-Ambientale, referente per la Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile Università dell'Insubria
Ore 14.30 | ASPETTI FORMATIVI DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE IN ATENEO
Intervengono
Cecilia Pradella, laureata in Ingegneria per l'Ambiente e il Territorio Università di Trento
Nicola Tamanini, collaboratore di ricerca sul tema della gestione dei rifiuti solidi in contesti in via di sviluppo Università di Trento
Ore 15.30 | ASPETTI APPLICATIVI DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE IN ATENEO
Intervengono
Marco Schiavon, assegnista di ricerca sul tema della sostenibilità ambientale di Ateneo Università di Trento
Michela Favero, coordinatrice del progetto, direttore dei lavori della nuova biblioteca di Mesiano Università di Trento
Oscar Nichelatti, progettista degli impianti della nuova biblioteca Mesiano Unitec Group
Ore 16.30 | ASPETTI PARTECIPATIVI DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE IN ATENEO
Intervengono
Marco Ragazzi, docente di Ingegneria Sanitaria-Ambientale, delegato rettorale alla Sostenibilità ambientale Università di Trento
Filippo Sicchiero, studente e promotore dell'associazione Sostenibilità Ambientale Universitari Università di Trento
Marco Bonfiglio, studente e promotore dell'associazione Sostenibilità Ambientale Universitari Università di Trento
Studenti associazione Ingegneria Senza Frontiere - Trento,
Interventi liberi per la raccolta e prima discussione di proposte di sostenibilità ambientale da parte della community di ateneo