Simone
Gheduzzi
Nato a Bologna, nel 1975, svolge attività di ricerca multidisciplinare tentando di rendere visibile l’incontro dei saperi, cercando un continuo dialogo tra teoria e pratica architettonica. Concepisce la composizione come rapporto dinamico tra tema e programma, una estetica relazionale in cui emergono conoscenze sommerse in grado di formulare riflessioni concrete, utili alla filosofia urbana che applica al progetto, architettura come diffusione di cultura nello sviluppo dei contesti urbani.

Promuove strategie innovative connesse a tematiche dell'urbanistica contemporanea, sviluppa le linee guida, il progetto, la prototipizzazione di prodotti, sia culturali che industriali, in grado di coinvolgere e mettere a sistema professionalità diversificate. E' stato professore a contratto di Teorie della Ricerca Architettonica Contemporanea presso la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Ferrara, dal 2017 insegna Architettura per l’Exibition nel Post-Grad Practice Program della Yacademy. Nel 2016 è presidente di giuria al Concorso per la Riqualificazione di Aree Urbane Periferiche promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, attraverso la Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, e dal Consiglio Nazionale degli Architetti PPC.

Dal 2017 è nel CDA dell’ente morale Fondazione Perpetua N.H.Rusconi.
venerdì 28 Febbraio 2020 / ore 16:30 - 17:45
UniCredit, Sala Virtus et Voluptas
DEMOLIRE PER VALORIZZARE. UNA SFIDA PER IL PATRIMONIO PUBBLICO IN DISUSO
Intervengono
Simone Gheduzzi, amministratore delegato Diverserighestudio
Maria Alessandra Segantini, architetto C+S Architects
Gianluca Vigne, ingegnere, amministratore delegato Areatecnica società d’ingegneria
Conduce
Marika Giovannini, giornalista Corriere del Trentino