Tra i grandi ospiti a Trento Suor Alessandra Smerilli, Garrone, Giovannini, Giugliano, Prandini

Papa Francesco ha deciso di convocare i giovani economisti e gli imprenditori dei cinque continenti dal 26 al 28 marzo 2020 ad Assisi in una tre giorni dal titolo “The Economy of Francesco”. L’obiettivo è chiaro ed è Bergoglio stesso a dichiararlo nella sua lettera: dare vita ad «un evento che mi permetta di incontrare chi oggi si sta formando e sta iniziando a studiare e praticare una economia diversa, quella che fa vivere e non uccide, include e non esclude, umanizza e non disumanizza, si prende cura del creato e non lo depreda». In vista di questo importante appuntamento, la Green Week ha invitato a parlare per l’evento di apertura del Festival Suor Alessandra Smerilli, recentemente nominata consigliere dello Stato della Città del Vaticano, tra gli esperti del Consiglio nazionale del Terzo settore e una delle economiste più ascoltate dalla Conferenza episcopale italiana. Suor Alessandra, due dottorati di ricerca alle spalle, professore ordinario all’Auxilium (l’unica università pontificia affidata alle donne) e visiting professor alla University of Pennsylvania, condivide la visione del Papa sull’economia, convinta che questa debba «ripensare a sé stessa per ritrovare la sua anima», come ha dichiarato in una recente intervista a Il Sole 24 Ore. Dopo i saluti istituzionali di Alessandro Andreatta, sindaco di Trento, Fulvia Bacchi, direttore generale di UNIC Concerie Italiane, Maurizio Beretta, head of Group Institutional Affairs & Sustainability UniCredit, Paolo Collini, rettore dell’Università di Trento, Luigi Crema, responsabile Unità di ricerca ARES FBK-Fondazione Bruno Kessler, Michele Lanzinger, direttore del MUSE-Museo delle Scienze, Annapaola Rizzoli, dirigente del Centro Ricerca e Innovazione della Fondazione Edmund Mach, e Francesco Valduga, sindaco di Rovereto, Suor Alessandra sarà protagonista dell’evento in programma per venerdì 28 febbraio alle 11 dal titolo “La svolta etica e sostenibile del capitalismo. Perché l’Italia può diventare il modello?”. L’economista discuterà del tema con  Ermete Realacci, presidente di Fondazione Symbola, da decenni in campo in difesa dell’ambiente e per un’idea di Italia intesa come intreccio di storia, natura, cultura, creatività e innovazione, e tra i promotori del “Manifesto di Assisi” per un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica. Concluderà l’incontro l’intervento di Riccardo Fraccaro, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. A condurre l’evento di apertura sarà Elisabetta Soglio, responsabile del settimanale Buone Notizie del Corriere della Sera.

Il Festival della Green Economy, che per il secondo anno consecutivo sarà promosso da Buone Notizie del Corriere della Sera, settimanale dedicato all’Italia dell’innovazione, della sostenibilità e delle nuove economie, sarà l’occasione di ascoltare gli interventi dei più importanti esponenti dell’economia, della finanza e delle istituzioni attenti ai temi della sostenibilità. Già durante la prima giornata della tre giorni dedicata all’economia verde saranno presenti ospiti di primo piano, come Enrico Giovannini, portavoce di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, docente di statistica economica presso l’Università di Roma “Tor Vergata”, già Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e già Presidente dell’ISTAT, e Ferdinando Giugliano, editorialista di Bloomberg Opinion con un passato nella redazione del Financial Times, che si confronteranno sul tema “Se anche la finanza si fa sostenibile”. A condurre l’evento sarà Enrico Franco, editorialista delle edizioni locali del Corriere della Sera.

Il giorno dopo, sabato 29 febbraio, si discuterà del futuro delle foreste all’evento “La cura del bosco, la cura del pianeta” con Ettore Prandini, presidente nazionale di Coldiretti, la maggiore associazione nazionale di rappresentanza e assistenza dell’agricoltura, Padre Enzo Fortunato, direttore Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, Ermete Realacci, presidente di Fondazione Symbola, e Giorgio Vacchiano, autore di La resilienza del bosco (Mondadori) e ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l’Università Statale di Milano. A condurre l’evento sarà Paolo Mantovan, direttore del Trentino.

Inutile parlare di sostenibilità senza una sfera sociale in grado di includere i soggetti economici in un’idea di prosperità green. Domenica 1 marzo al MUSE-Museo delle Scienze di Trento, in uno degli ultimi eventi della manifestazione, si discuterà di “Green economy, green society” con Aldo Bonomi, direttore del consorzio AAster e teorico della green society. Il sociologo si confronterà con altri ospiti di rilievo, come Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli, vicepresidente di Assolombarda e autore de L’impresa riformista (Egea), Stefano Micelli, docente di Economia e gestione delle imprese all’Università Ca’ Foscari di Venezia e presidente di Progetto Manifattura a Milano, e Fabio Renzi, segretario generale di Fondazione Symbola. A condurre l’evento sarà Filiberto Zovico, fondatore di ItalyPost.

La tre giorni trentina si chiuderà al MUSE con una riflessione sulla “Sfida del passaggio alle energie rinnovabili”, che vedrà gli interventi di veri e propri big del settore: Edoardo Garrone, presidente del Gruppo ERG, e Antonio Cammisecra, amministratore unico di Enel Green Power, ai vertici di due aziende leader in Italia nel campo della generazione di energia da fonti rinnovabili, ma anche Francesco Ferrante, vicepresidente di Kyoto Club, organizzazione contro i cambiamenti climatici che promuove iniziative nel campo dell’efficienza energetica, e fondatore del partito politico Green Italia, ed Ermete Realacci, presidente di Fondazione Symbola. A condurre l’evento sarà Elena Comelli, giornalista del Corriere della Sera.

La manifestazione sarà anche l’occasione per presentare i più importanti libri di divulgazione scientifica pubblicati negli ultimi due anni. Infatti, tra gli ospiti della kermesse trentina ci saranno anche gli autori finalisti del Premio letterario Galileo per la divulgazione scientifica 2020: Guido Barbujani, co-autore de Il giro del modo in sei milioni di anni (Il Mulino, 2018), Francesca Buoninconti, autrice di Senza confini. Le straordinarie storie degli animali migratori (Codice Edizioni, 2019), Giulio Cossu, autore de La trama della vita. La scienza della longevità e la cura dell’incurabile tra ricerca e false promesse (Marsilio Editori, 2018), Anna D’Errico, autrice de Il senso perfetto. Mai sottovalutare il naso (Codice Edizioni, 2019), e Carola Frediani, autrice di Cybercrime. Attacchi globali, conseguenze locali (Hoepli, 2019). A condurre l’evento di presentazione, in programma per venerdì 28 febbraio alle 21, sarà Rossella Panarese, autrice e conduttrice di Radio3scienza.

Per iscriverti agli eventi, clicca qui