Turismo: un week end tra big data, eco-hotel, cultura, siti Unesco e slow tourism

Secondo i più recenti dati della World Tourism Organization, i viaggiatori nel mondo si stanno avvicinando velocemente all’impressionante quota di due miliardi. Numero che impone una riflessione su una gestione del turismo in chiave sostenibile. E proprio di questi temi si discuterà, tra venerdì 28 e sabato 29 febbraio, in un altro ciclo di convegni, curato da Martha Friel, docente di management del turismo all’Università IULM. Sette eventi dedicati alla rivoluzione che sta vivendo il mondo del turismo e alle strategie da introdurre per una gestione maggiormente sostenibile, durante i quali si alterneranno gli interventi di esperti, ricercatori, manager pubblici e imprenditori di strutture turistiche.

Si partirà nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio con il primo evento, dal titolo “Ict e Big Data al servizio del turismo sostenibile”, che vedrà gli interventi di veri esperti di tecnologia utilizzata in chiave turistica, come Rodolfo Baggio, docente di strategie digitali per il turismo all’Università Bocconi, Stefan Marchioro, direzione Turismo della Regione Veneto, e Francesco Tapinassi, direttore scientifico di BTO – Buy Tourism Online, evento leader in Italia dedicato al connubio tra turismo e innovazione. Il convegno sarà condotto dalla curatrice della sezione, Martha Friel.

Seguirà l’incontro intitolato “Destinazione: città sostenibili. Gestire il successo, educare i turisti”, durante il quale si alterneranno gli interventi di figure di massimo rilievo, che operano in campo turistico sia nel pubblico che nel privato: Paolo Verri, direttore generale della Fondazione Matera Basilicata 2019, Michele Lanzinger, direttore del MUSE-Museo delle Scienze, Massimiliano De Martin, assessore all’Ambiente e lo Sviluppo Sostenibile del Comune di Venezia, e Christophe Sanchez, amministratore delegato di VisitBergamo.

“I grandi flussi del turismo mondiale” saranno poi al centro dell’ultimo convegno di venerdì 28 dedicato alla sezione turismo, che vedrà gli interventi di grandi ospiti come Emilio Bellingardi, direttore generale del Milan Bergamo Airport, e Armando Peres, vicepresidente del Comitato Turismo OCSE, con base a Parigi, e poi Mara Manente, direttore del CISET, il Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica di Ca’ Foscari, e Maurizio Rossini, amministratore unico di Trentino Marketing. A condurre l’evento, Nicoletta Martelletto, vicecaporedattore de Il Giornale di Vicenza.

Il giorno dopo, sabato 29 febbraio, si discuterà poi di “Ricettività sostenibile: dagli eco-hotel ai camping” con imprenditori di strutture turistiche ecosostenibili, come Paolo Bertolini, presidente del Camping Village Marina di Venezia, e Silvia Borsotti, co-founder, president e direttrice generale di Meet Hostel, ma anche con il presidente dell’Azienda per il Turismo della Valsugana Denis Pasqualin, e con l’esperta di sostenibilità Ada Rosa Balzan, amministratore delegato di ARBalzan, start up concepita per accompagnare le società a ridisegnare un progetto di sviluppo sostenibile. Conduttore dell’incontro, Riccardo Dalla Torre, direttore della Fondazione Think Tank Nord Est.

Il mondo del “turismo lento” verrà poi esplorato nel convegno dal titolo “Undertourism e slow tourism: far scoprire la bellezza di un Paese e le sue eccellenze”, durante il quale interverranno Pierpaolo Romio, fondatore di Girolibero, principale tour operator italiano specializzato in vacanze in bicicletta, Pierangelo Soldavini, giornalista de Il Sole 24 Ore e autore di Bikeconomy. Viaggio nel mondo che pedala (Egea, 2019), Antonio Rancati, coordinatore generale del CETRI-TIRES, il Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale, e Stefano Ravelli, amministratore delegato dell’Azienda per il Turismo della Valsugana. A condurre l’evento sarà Eleonora Angelini, giornalista del Trentino.

Seguirà un incontro di grande interesse, organizzato in collaborazione con UNESCO Venezia e Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura di Torino, sulla “Patrimonio mondiale UNESCO: gestione, turismo, sostenibilità”: sul tema si alterneranno gli interventi di Matteo Rosati, funzionario del Programma Cultura dell’Ufficio UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, Alessio Re, segretario generale della Fondazione Santagata per l’Economia della Cultura, Monica Abbiati, responsabile dei progetti, sistemi e reti per la valorizzazione e lo sviluppo dell’attrattività del patrimonio culturale lombardo della Regione Lombardia, e Annibale Salsa, presidente del Comitato Scientifico del Trentino School of Management – Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio. Condurrà l’evento la curatrice della sezione, Martha Friel.

L’ultimo evento del ciclo di incontri sul turismo, “Contro lo monoeconomie turistiche: sistemi virtuosi tra turismo, manifattura e produzione culturale”, vedrà gli interventi di Emanuele Montibeller, direttore artistico di Artesella, associazione culturale di Borgo Valsugana che gestisce una manifestazione internazionale di arte contemporanea capace di coniugare arte e natura, di Lucio Gomiero, amministratore delegato del Gruppo PromoTurismoFVG, di Antonio Maconi, curatore di Open Factory, il più importante opening di cultura industriale e manifatturiera in Italia, e della curatrice del ciclo di convegni, Martha Friel. Conduce Riccardo Dalla Torre, direttore Fondazione Think Tank Nord Est.