Home » Green Week con Cucinella e Gheerawo

Green Week con Cucinella e Gheerawo

Corriere del Trentino, 10 febbraio 2017

di Martina Dei Cas – Dopo il successo dell’anno scorso, Trento si riconferma capitale dell’economia sostenibile con la Green Week, la tre giorni di incontri sulla sostenibilità promossa da VeneziePost, Università di Trento, Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Edmund Mach, Muse e Trentino Sviluppo. Il filo conduttore della manifestazione, che si terrà dal 3 al 5 marzo, sarà il «Vivere sostenibile, abitare sostenibile». «Occasioni come questa sono fondamentali — spiega il rettore Paolo Collini — perché permettono agli enti di ricerca di presentare la propria attività alla cittadinanza». E proprio nell’ottica di sensibilizzare il territorio, la fondazione Mach propone un ciclo di interventi sul futuro dell’agricoltura.

«Analizzeremo le migrazioni dovute ai cambiamenti climatici — racconta Annapaola Rizzoli, dirigente del centro di ricerca della fondazione — nonché l’invasione delle nostre coltivazioni da parte di specie aliene, come il moscerino della frutta, l’evoluzione delle smart species, che sanno mutare per resistere al cambiamento e la revisione della pianificazione urbana delle città». E proprio di «abitare sostenibile» si parlerà il 3 marzo alle 11 a Sociologia con il visionario architetto Mario Cucinella. Sarà presente Fabrizio Spada, direttore della rappresentanza regionale a Milano della Commissione europea. La sera appuntamento al Muse con lo scrittore Francesco Maino per una riflessione su «Il nordest e il paesaggio dimenticato».

Il 4 marzo alle 11.30 a Palazzo Geremia il sociologo Aldo Bonomi parlerà di come la green economy possa contribuire alla rigenerazione sociale. E questioni di estrema attualità affronteranno anche il petroliere Davide Tabarelli, che alle 11.30 a Sociologia ragionerà sul futuro del petrolio, e Rama Gheerawo, responsabile della riqualificazione della metropolitana di Londra, che alle 16.30 terrà una lectio sul design inclusivo. Interverranno Eliana Liotta, con un progetto pilota per introdurre nelle mense aziendali l’alimentazione intelligente e il giornalista Federico Rampini con una riflessione su Trump. Sempre il 4 marzo a partire dalle 9 a Sociologia Trentino Sviluppo proporrà un approfondimento sulla Bikeconomy, che il presidente Flavio Tosi definisce «un ritorno al futuro, perché la bici, oltre a compiere 200 anni nel 2017, è un mezzo che non inquina, fa bene alla salute e genera turismo». Grande chiusura il 5 marzo al Muse, con un percorso guidato per famiglie su come evitare la sesta estinzione, quella della razza umana. Durante la Green Week sarà possibile partecipare alla visita delle fabbriche della sostenibilità, ovvero 18 imprese del Triveneto che adottano processi o realizzano prodotti ecosostenibili, tra cui l’ospedale di Mezzolombardo, leader in materia antisismica. Tutti gli eventi sono gratuiti, ma è necessario iscriversi al sito www.greenweekfestival.it.